WOHO | Bikepacking.it

WOHO

borse da bikepacking

Abbiamo testato un set completo di borse Woho, produttore di borse da bikepacking e non solo.

Woho è un'azienda taiwanese nata nel 2008 che ha iniziato vendendo accessori destinati al mercato urban. In questi ultimi anni si è buttata nel mondo adventure producendo un intero set di borse da bikepacking. L'azienda è molto attiva nel mercato cinese dove sta facendo da traino per infondere la cultura del bikepacking.
Ci hanno spedito un intero set di borse per poter scrivere questa recensione. Nel pacco abbiamo trovato:

  • "Xtouring" Bikepacking Dry Saddle Bag M II
  • Anti sway
  • "Xtouring" Bikepacking Dry Handlebar Bag M
  • Add-on pack II
  • "Xtouring" bikepacking Frame bag II
  • "Xtouring" bikepacking Almighty Cup II
  • "Xtouring" bikepacking Top - Tube Bag II

Il test è di breve periodo in quanto le borse sono state utilizzate in particolar modo per tracciare il tratto toscano del Grand Italian Trail.
Il pacco è arrivato direttamente da Taiwan e ovviamente abbiamo dovuto pagare i dazi doganali + iva per poterlo ritirare. La confezione si presenta ben curata e ogni prodotto ha il proprio libretto di istruzioni che nel caso della borsa da manubrio è stato particolarmente utile.

"Xtouring" Bikepacking Dry Handlebar Bag M
Iniziamo con la borsa da manubrio, la "Xtouring" Bikepacking Dry Handlebar Bag M con una capacità di carico da 6 l a 11 l. Ha delle classiche chiusure roll-top per consentire la modularità del carico trasportato.

Il tessuto principale è il classico nylon che siamo abituati a vedere su numerose borse. Alla vista e al tatto sembra lo stesso utilizzato da Apidura. Nella parte posteriore e superiore della borsa, quella a contatto con la bici, è presente un ulteriore rivestimento in rip-stop per garantire maggiore resistenza all'abrasione. Il tessuto è TPU/PU waterproof e quindi impermeabile. Ci sarebbe da capire però quanto possano resistere le termosaldature nei punti di cucitura.

Nella confezione sono presenti anche degli spessori per allontanare la borsa dal manubrio in maniera tale da avere lo spazio sufficiente per il passaggio dei cavi.
La borsa si attacca al manubrio tramite delle doppie coppie di cinghie. La prima coppia va direttamente a stringere sul manubrio e serve praticamente solo per un primo aggancio mentre la seconda, che utilizza cinghie "plastiche", serve per una vera serratura della borsa sul manubrio. La particolarità di queste seconde cinghie sta nei ganci in alluminio.

La borsa nel complesso risulta stabile anche su terreni particolarmente accidentati.

Add-on pack II
Si tratta del classico "borsello" da aggiungere alla borsa da manubrio.
Ha una chiusura con velcri che permette di poter aprire solamente la parte con lo scomparto trasparente (mantenendo chiuso lo scomparto centrale) che potrebbe servire ad esempio per avere sottocchio una cartina o il monitor del cellulare.
Si attacca alla Dry Handlebar Bag tramite le asole poste sul retro della Add-on pack.

"Xtouring" Bikepacking Dry Saddle Bag II
La borsa sottosella, fornita in taglia M, ha una capacità massima di 14 litri. Si presenta di forma molto affusolata e dopo scopriremo il motivo.
Ha le medesime caratteristiche tecniche utilizzate per la costruzione della borsa da manubrio. Facendo la prova dell'impermeabilità della borsa (riempiendola di acqua) si nota come non sia stagna.

Presenta i classici 2 punti di aggancio alla bicicletta, uno al telaietto sottosella e uno al reggisella. Se l'aggancio sotto la sella risulta stabile lo è meno quello che va a chiudere al reggisella in quanto, per biciclette che hanno un angolo piantone ridotto, il velcro basso risulta un po' corto. Molto importante è la doppia chiusura della cinghia siliconata, se non si fa passare la cinghia dentro la seconda asola la borsa si allenta con facilità.

Anti Sway
Arriviamo al prodotto che più ci ha colpito in quanto possiamo dire che sia una novità, l'Anti Sway.

La funzione di questo accessorio è quella di non far dondolare la borsa posteriore. Premesso che una borsa ben progettata e ben riempita non dovrebbe dondolare oltre una certa misura, questo supporto ha la sua utilità. Basta agganciarlo tramite due viti al telaio della sella e il gioco è fatto.
In linea di massima può essere utilizzato con qualsiasi sottosella basta che la borsa abbia una larghezza sufficiente per farcela entrare. La Dry Saddle Bag ha effettivamente una forma molto affusolata proprio per rispettare le dimensioni dell'Anti Sway.
Ha la possibilità di poter attaccare due portaborracce e in questo vedo una grande utilità per posizionare delle borracce extra.

Ulteriori informazioni le potete trovare sul loro sito wohobike.com