Una guida utile che spiega quali sono le caratteristiche che deve avere una borsa da bikepacking e quali sono i suoi limiti.

Oggigiorno sono veramente tanti i modelli di borse da bikepacking disponibili sul mercato. Non è semplice scegliere tra una marca rispetto ad un’altra e molte volte anche all’interno dello stesso brand  l’offerta è vasta. Con questo articolo cercheremo di dare dei suggerimenti utili riguardo l’acquisto delle borse da bikepacking.

DImensione delle borse da bikepacking

La prima cosa da valutare è la dimensione delle borse da bikepacking. Dovete dunque avere chiaro in mente la quantità di attrezzatura che trasporterete sulla vostra bicicletta.

Borsa da bikepacking sottosella

La prima borsa che analizziamo è proprio quella che va ad inserirsi sotto il sellino in quanto è la borsa che solitamente non manca mai durante un viaggio in bicicletta. Nella maggior parte dei casi ogni casa produttrice ha a catalogo due differenti taglie della borsa sottosella (alcune anche 3 taglie). I modelli più piccoli hanno capienze fino a circa 8 – 11 litri mentre le taglie più grandi sono da circa 20 litri
Anche se le borse con capienze maggiori possono essere utilizzate non al massimo del loro carico c’è da tenere a mente che la loro stabilità potrebbe risentirne durante la pedalata.
Quanti litri vi servono? Potreste fare un paragone con degli zaini che utilizzate per camminare ad esempio. Una sottosella piccola è l’ideale per passare una 2 giorni in bicicletta con pernottamento in albergo nella stagione estiva. In linea generale se si viaggia nella stagione invernale si ha invece bisogno di litraggi maggiori.
Se hai una taglia della bicicletta piccola devi fare attenzione, misura la distanza tra la ruota e il sellino per essere sicuro di avere lo spazio necessario per la borsa sottosella.

Borsa da bikepacking da manubrio

La seconda borsa che andiamo a prendere in considerazione è quella da manubrio. Una volta che lo spazio nella sottosella si è esaurito si passa a inserire la nostra attrezzatura proprio in questa borsa.
La borsa da manubrio solitamente viene destinata al trasporto dell’attrezzatura relativa al pernottamento e quindi dovrà contenere (almeno in parte): sacco a pelo, materassino e tenda.
Esistono 2 tipologie di borse da manubrio. La prima categoria è quella classica delle borse a forma cilindrica da attaccare al manubrio con chiusura standard a “roll” su entrambi i lati. Anche di questa borsa esistono 2 taglie, una da circa 10 litri e l’altra da 20 litri. 
La seconda categoria di borse da manubrio è quella dei supporti. Si tratta di “sistemi di supporto per il manubrio” dove al loro interno è possibile andare a inserire qualsiasi tipo di borsa cilindrica.

Il primo fattore per scegliere la dimensione della borsa da manubrio è la tipologia di manubrio che si ha sulla bicicletta. Se la bicicletta ha un manubrio dritto da MTB non ci sarà alcun problema di capienza mentre se si ha un manubrio a goccia tipico delle biciclette da corsa saremo costretti a montare una borsa con un litraggio contenuto.
L’altro elemento di scelta è dovuto al tipo di attrezzatura che si trasporterà. Anche in questo caso se si viaggia durante la mezza stagione o in inverno sarà obbligatoria una borsa con un litraggio elevato. In particolar modo per i viaggi in inverno in fatbike sarà quasi obbligatorio avere un sistema di fissaggio per contenere il sacco a pelo invernale.

Borsa da bikepacking da telaio

Le borse da telaio sono suddivise in due categorie, quelle che occupano solo la parte superiore del triangolo del telaio della bicicletta oppure quelle “full frame” che sfruttano tutto il telaio della bicicletta.
Partiamo con il dire che una borsa full frame, salvo rare eccezioni, deve essere fatta su misura e quindi non sarà possibile trovarla pronta per l’acquisto. Cosa differente invece per le borse da telaio che occupano solo una porzione del telaio, in questo caso si ha la possibilità di scegliere la dimensione della borsa in base alle effettive dimensioni del telaio della nostra bicicletta.

A meno di non dover trasportare molta attrezzatura durante il viaggio, conviene utilizzare una borsa che occupa solo una parte del triangolo del telaio. Da tenere in considerazione che la borsa full frame impedisce di utilizzare i classici porta borraccia (non ci sarebbe posto).

BORSE ACCESSORIE

Quando parliamo di borse accessorie ci riferiamo a tutte le altre tipologie di piccole borse che possono essere installate sulla propria bicicletta. Infatti, possono essere allocate altre borse di piccole dimensioni al manubrio, sopra il tubo orizzontale sia lato serie sterzo che lato reggisella e sugli steli della forcella.
L’utilizzo di questi accessori ha un uso ben specifico che è quello di trasportare attrezzatura che deve essere utilizzata durante la pedalata. Potrebbero ad esempio trovare posto nell’ “astuccio” che va alla serie sterzo delle barrette, il power-bank, il cellulare, gli occhiali… così come nelle piccole sacche cilindriche da applicare al manubrio la macchina fotografica o delle borracce supplementari.
Solamente le sacche da applicare alla forcella servono per trasportare un carico extra. 

BORSE DA BIKEPACKING IMPERMEABILI

Esistono borse da bikepacking impermeabili e non impermeabili. Che differenza c’è? Molto banalmente le borse da bikepacking impermeabili garantiscono di mantenere asciutti gli oggetti riposti al loro interno. Lo svantaggio delle borse impermeabili presenti oggi sul mercato è però quello di garantire l’impermeabilità a discapito della robustezza della borsa.
Tutto dipenderà quindi se siete alla ricerca della comodità di un prodotto impermeabile oppure della sicurezza di un prodotto resistente.

Il Prezzo delle borse da bikepacking

C’è poco da girarci in torno, come per molte altre attrezzature sportive anche per quanto riguarda il bikepacking vale la regola che più si spende e più si ha qualità. In linea generale una borsa di buona qualità costa poco meno di 150 Euro. Si trovano però anche borse che costano 29 Euro. 
Se volete provare a fare del bikepacking il consiglio è quello di acquistare una borsa economica con la consapevolezza che non avrà delle prestazioni elevate. Se siete invece dei viaggiatori non avete altra scelta che acquistare un prodotto di qualità. In funzione del viaggio che si affronta la tenuta dell’attrezzatura può pregiudicare la buona riuscita del viaggio stesso!

Commenti tramite Facebook

Questo elemento è stato inserito in Guida e taggato .